Palazzo Del Monferrato

Les avis sur Palazzo Del Monferrato, Alessandria

Message de Tripadvisor
Fermé jusqu'à nouvel ordre

Palazzo Del Monferrato

Palazzo Del Monferrato
4
Fermeture temporaireFermé jusqu'à nouvel ordre

Les meilleures façons de profiter des attractions proches

La région
Adresse
Le meilleur dans les environs
Nous classons ces restaurants et attractions en fonction des avis de nos membres par rapport à leur proximité avec cet endroit.
Restaurants
307 dans un rayon de 5 km
Attractions
92 dans un rayon de 10 km

4.0
29 avis
Excellent
12
Très bon
10
Moyen
7
Médiocre
0
Horrible
0

razmataz2014
Alessandria, Italie460 contributions
févr. 2022
Bel palazzo dedicato a mostre temporanee. belle sale e un piacevole scalone. meriterebbe una migliore e stabile valorizzazione.
Écrit le 27 février 2022
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

IObuongustaio
Alessandria, Italie14 contributions
juin 2019
Una delel poche realtà attive della città, nel quale vengono organizzate mostre interessanti. Bella la struttura e particolare il piccolo ma curato museo della bici, importante in un centro nel quale la bici è ancora mezzo di trasporto importante
Écrit le 28 août 2019
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

Giacomo G
Lerici, Italie2 114 contributions
avr. 2019 • Entre amis
Nel cuore del centro storico, questo palazzo, edificato tra il 1922 e il 1923, dall’insolita pianta triangolare, è utilizzato come centro espositivo; al suo interno si può visitare il Museo della bici, piccolo ma interessante e carino.
Écrit le 1 mai 2019
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

marialia s
torino432 contributions
avr. 2019 • En couple
Lo abbiamo visitato con piacere, ospita il museo della bici piccolo ma molto carino. Alessandria è la prima città italiana che ha ospitato la bicicletta, da vedere
Écrit le 21 avril 2019
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

laurida m
Asti, Italie23 contributions
févr. 2019 • Entre amis
Mostra di valore internazionale, t, parola di Sgarbi io concordo alla grande.Quarantasei opere lignee Policrome, tavole dipinte oggetti di oreficeria, provenienti da Chiese piemontesi. Non aggiungo altro perché dovrà essere una sorpresa. La mostra dopo la visita al Museo continua in modo itinerante in alcune Chiese. Molto interessannte sono gli scavi della Chiesa Santa Maria del Carmine. Visite guidate il primo sabato del mese alle 16.La mostra rimarrà aperta sino il 5 maggio 2019. Aggiungerei a che una visita al Museo per vedere Le stanze affrescate di Re Artù. Se non siete ancora stanchi una visita alla Cittadella.
Écrit le 3 février 2019
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

Giovanni c
Casale Monferrato, Italie736 contributions
janv. 2019 • En couple
qualche volta ci si rende conto che non bisogna fare tanti km per trovare delle bellezze simili.questo è il caso del palazzo el monferrato che oltre alle collezzioni permanenti ospita alessandria scolpita mostra che vale la pena visitare e che offre tra sculture e dipinti una panoramica del 400. 500 magnifica.salendo un piano il museo del ciclismo offre una panoramica molto bella e ben istoriata di questo sport.da notare la preenza della bici di fausto coppi in prestito fine a fine febbraio da altro museo.ringraziamo per la squisita accoglienza e gentilezza delle volontarie che vi offriranno una spiegazione molto easustiva
Écrit le 1 février 2019
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

angelino677
Casale Monferrato, Italie6 299 contributions
janv. 2019 • En couple
E' un bel palazzo nel centro storico della città ma il valore aggiunto fino al 5 maggio (2o19) Alessandria Scolpita con una preziosa serie di sculture, dipinti, reliquiari, di alto livello, e alcuni mai visti o restaurati per l'occasione (come il Gandolfino di Quargnento che abbiamo pre ammirato al Laboratorio Nicola di Aramengo). Merito al neo direttore del Palazzo intitolato al Monferrato, Roberto Livraghi
Écrit le 2 janvier 2019
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

Alessandro F
Milan, Italie25 628 contributions
juil. 2018 • En solo
Ex sede della Camera di Commercio , bel palazzo a pianta triangolare della dell’inizio del secolo scorso su disegno dell’Architetto Torinese Giovanni Chevalley .
Attualmente centro culturale e sede espositiva
Écrit le 21 juillet 2018
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

LuigiMartinengo
Alessandria, Italie7 189 contributions
déc. 2017 • En solo
ultimo evento pubblico è stata l'esposizione dei Maestri napoletani di via San Gregorio Armeno produttori dei pregevoli presepi e non solo, in tale occasione la presenza espositiva dell'edizione 2017 ha raccolto notevole successo, già dando l'adesione a ritornare nel 2018.
Écrit le 15 décembre 2017
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

roberta c
Asti, Italie407 contributions
déc. 2017 • En couple
il palazzo si trova in pieno centro, nella via forse più bella di Alessandria: Via San Lorenzo, parallela di Via Roma.
arrivando da Piazza Garibaldi si trova sulla sinistra.
ospita mostre ed eventi. attualmente nella sala che si trova subito oltre il portone d'accesso sulla sinistra c'è un'esposizione di presepi e gadget - per lo più magneti e cornetti - che provengono dalla Via dei presepi di Napoli. abbastanza interessante per quanto molto piccola.
di fronte all'accesso c'è un bar.
ma la grande novità di questa struttura è la recentissima apertura di uno stupendo museo delle biciclette che si trova al terzo piano nel lato destro.
purtroppo salendo a piedi risulta abbastanza difficile trovare l'ingresso. occorre entrare nella porta a destra in cima allo scalone, superare due porte di sicurezza che si trovano sulla destra e salire la scala interna finchè si arriva al museo. in alternativa si può usare l'ascensore che forse rende più semplice l'avvicinamento alla struttura.
una volta arrivati si è ripagati da un allestimento che nella sua semplicità è veramente efficace e illustra benissimo la storia del ciclismo alessandrino dai suoi albori alle imprese di Fausto Coppi!
il percorso si sviluppa attraverso 11 sale.
si inizia con la breve biografia di Michel, produttore di birra e appassionato ciclista. in questa saletta un brevissimo video lo mostra, interpretato da un attore. si possono vedere le bottiglie da lui prodotte e la sua prima bici, comprata negli anni 80 dell'800 a Parigi.
nella seconda sala è illustrata molto brevemente l'evoluzione del mezzo, con le principali innovazioni che lo hanno riguardato. qui sono esposte 6 biciclette di fine 800- inizio 900, tra cui una splendida senza catena, con trasmissione a giunto di cardano. veramente bella, persino dotata di portaombrellino per signora!
la terza sala espone la scrivania di Rivera, che ideò con altri due la Gazzetta dello Sport. in una vetrina ci sono alcuni cimeli risalenti alle prime corse ciclistiche cittadine e alle pareti, oltre a 5 brevi pannelli informativi, 2 avvisi della seconda metà dellì800 che informano sui divieti e sugli obblighi da osservare da parte dei ciclisti. qui sono esposte 2 biciclette.
segue la sala dedicata alla Pista, una delle prime in Italia, da cui prende il nome il quartiere alessandrino. un video mostra ciclisti che percorrono le strade di Fausto Coppi. 2 le bici esposte.
le due successive sono dedicate al produttore di bici Maino. nella prima sono esposte foto della fabbrica, con i vari reparti, 4 biciclette e 2 vetrine con i cataloghi dell'azienda e alcuni accessori da essa prodotti. si può vedere anche la targa usata dalla fabbrica.
nella seconda alle pareti si possono vedere due pannelli che mostrano i campioni che hanno gareggiato e vinto con il marchio della Maino. un terzo cita brevemente la biografia di Girardengo. accanto è esposta una delle bici da lui utilizzate!
nel corridoio si possono leggere altri 8 pannelli dedicati ciascuno a un ciclista alessandrino. tra questi l'astigiano - ma all'epoca Asti era in provincia di Alessandria quindi è giustamente citato in questa sala - Gerbi, detto il Diavolo Rosso, Fausto Coppi, i suoi gregari tra cui il fratello Serse e la storica maglia nera Malabrocca, che faceva di tutto per arrivare ultimo in quanto questo gli consentiva di ottenere generi alimentari tipo formaggi e salumi, soldi, ecc.
sono esposte 3 bici. ovviamente il pezzo forte è l'ultima usata da Fausto Coppi, con parti ancora originali!
nelle restanti ultime 4 sale si possono vedere 15 pannelli che descrivono altrettante fabbriche di biciclette delle provincia, purtroppo ora tutte chiuse, foto che hanno per protagonista questo mezzo, recenti e antiche, l'officina di Meazzo, riprodotta in foto, con il compressore su cui tanti campioni si sedettero - tra questi i fratelli Coppi - per chiacchierare con l'ex ciclista proprietario dell'officina, un brevissimo video in cui si può vedere velocizzato il montaggio di una bici e 10 biciclette prodotte dalle varie fabbriche locali.
nell'ultima sala vi è una piccola mostra fotografica con 30 foto in bianco e nero e un documentario, quest'ultimo della durata di circa un'ora.
la visita del museo richiede circa un'ora e mezza, documentario a parte.
costa 5€, con riduzioni per anziani e bambini a 3.
è aperto il venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.
è veramente ben fatto, gestito da personale gentile.
consigliatissima la visita!!
Écrit le 10 décembre 2017
Cet avis est l'opinion subjective d'un membre de Tripadvisor et non l'avis de TripAdvisor LLC.

Résultats 1-10 sur 29
Quelque chose est manquant ou inexact ?
Suggérez des améliorations.
Améliorer cette page
Questions fréquentes sur Palazzo Del Monferrato


Restaurants près de Palazzo Del Monferrato : Voir tous les restaurants près de Palazzo Del Monferrato sur Tripadvisor